Dal 24 al 26 novembre a SPS Connect

HARTING presente a SPS Connect

L'attuale situazione pone nuove sfide anche all'organizzazione delle fiere autunnali in questo ultimo scorcio di 2020, ma grazie ai formati digitali possiamo comunque metterci in comunicazione con voi. Con HARTING toccherete con mano come collegamenti potenti rendono possibile le tecnologie del futuro.

La connettività per le tecnologie del futuro

La globalizzazione, i mutamenti demografici e le questioni climatiche sono tendenze complesse in grado di produrre cambiamenti significativi sul mondo industriale. Anche la produzione del futuro dovrà concentrare di più i propri sforzi sull'efficienza energetica e la sostenibilità. È per far fronte a queste sfide che forniamo connettività per la tecnologia del futuro!

Incontriamoci a SPS Connect. Sarà un piacere ricevere la vostra visita!

#whatwewouldhaveshown

Interfacce per i sistemi distribuiti di accumulo dell'energia

Accanto alle oramai affermate soluzioni per il "blind plugging" con il telaio flottante Han-Modular® sul retro dei rack di accumulo, HARTING adesso offre anche una soluzione per il cablaggio frontale dei sistemi di accumulo dell'energia con il suo nuovo Han® s. Questa nuova serie di connettori garantisce agli utenti il massimo della sicurezza, in quanto risponde ai requisiti tecnici e alla più recente norma UL 4128 in materia di sistemi stazionari per l'accumulo di energia. Han® S è quindi conforme ai più alti standard richiesti dal mercato. Sia la collaudata soluzione Han-Modular® che Han® S possono essere forniti pre-assemblati con il cablaggio, a seconda delle specifiche del cliente.

La generazione in DC riduce i costi energetici

Il rispetto dell'ambiente tramite la e-mobility e le energie rinnovabili sono temi strettamente legati. Ampi settori delle energie rinnovabili come pure le tecniche di accumulo dell'energia vedono la predominanza della corrente continua. Unitamente alle misure per il recupero dell'energia, la crescita delle energie rinnovabili porta nel complesso ad un calo dell'assorbimento dalla rete in AC. Le aziende industriali che sfruttano la generazione in DC risparmiano sui costi dell'energia e contribuiscono a raggiungere gli obiettivi di emissioni di CO2.

Un rack con gli accumulatori all'interno di un armadio per la ricarica delle batterie di uno scooter elettrico.

Inoltre i sistemi di accumulo dell'energia possono ridurre i picchi di richiesta di energia elettrica, cosa che si traduce di nuovo in una riduzione dei costi. Nelle aree del mondo dove le cadute della rete sono molto frequenti, un'infrastruttura in DC con dispositivi di accumulo dell'energia consente di ovviare ai black-out. È per questo che HARTING partecipa al progetto congiunto DC-Industry costituito da 40 partner industriali. L'azienda focalizza la sua azione nelle aree della progettazione generale, della gestione dell'energia e delle misure di protezione, con temi concreti che vertono su interfacce per alimentatori DC, selettività, monitoraggio dell'isolamento e modelli di invecchiamento dei materiali isolanti. I requisiti fondamentali per le interfacce del futuro saranno il frutto del lavoro svolto all'interno di questo progetto congiunto.

La modularizzazione e la miniaturizzazione avanzate di Ethernet come motori di IIoT

La trasformazione in corso nella produzione industriale sta avvenendo anche sotto la spinta di IIoT. A livello di automazione di fabbrica i sistemi analogici sono rimpiazzati velocemente con quelli digitali. Vengono generati dati in volumi e con frequenza sempre crescenti. Tuttavia questa mole di informazioni è di poco aiuto in assenza di un'infrastruttura adeguata che ne consenta lo sfruttamento. Le richieste degli utenti sono chiare: i connettori presenti nelle apparecchiature e nell'infrastruttura devono ridurre le proprie dimensioni e allo stesso tempo aumentare le proprie prestazioni.

Per raggiungere questo obiettivo è necessario percorrere nuove strade: le esigenze legate agli sviluppi futuri nell'ambito di IIoT devono essere individuate tempestivamente, per poi elaborare e adottare soluzioni adeguate. HARTING ha intrapreso questo percorso già alcuni anni fa per la connettività Ethernet, creando nuovi connettori che sono diventati lo standard nel settore dei collegamenti sia su CS che fra apparecchiature.

Le nuove soluzioni ibride har-flex per la trasmissione miniaturizzata di potenza e dati all'interno delle apparecchiature

Nell'autunno 2020 HARTING raccoglierà la sfida con una intensa collaborazione all'interno dello SPE Industrial Partner Network, per un coerente ecosistema SPE e soluzioni completamente nuove destinate alle applicazioni su CS. La soluzione per CS flessibile e autoconfigurabile har-modular® e le nuove soluzioni ibride per la trasmissione miniaturizzata di potenza e dati all'interno delle apparecchiature har-flex® stabiliscono nuovi standard di riferimento.

Proponendo nuovi prodotti disegnati per il futuro, HARTING sta tenendo testa alle sfide poste dalla modularizzazione di Advanced Ethernet e dalla miniaturizzazione, i fattori chiave di IIoT.

Uno sguardo indietro al 2019