Perfezione è sinonimo di qualità senza scendere a compromessi: i nuovi sensori di corrente HARTING

Per poter effettuare la manutenzione predittiva, le apparecchiature elettriche nelle produzioni automatizzate vengono monitorate sempre più da vicino. I sistemi di controllo richiedono, tra l'altro, informazioni sul flusso di alimentazione. HARTING ha sviluppato sensori che indicano accuratamente il consumo energetico degli attuatori. Operando un raffronto con gli altri dati di processo, il sistema di controllo può ottenere informazioni su possibili malfunzionamenti, intervenendo prima che si verifichi un errore.

Misurazione di corrente nel catalogo elettronico

Le prestazioni e la miniaturizzazione hanno fatto enormi passi avanti anche con i sensori di corrente più semplici. Lo sforzo necessario a incrementare la concentrazione di sensori nell'automazione si è ridotto sensibilmente.

La serie HCME funziona in base al principio della misura diretta, ad anello aperto, e utilizza corpi rettangolari. I dispositivi raggiungono una precisione che in numerose situazioni può competere con l'accuratezza dei sensori di corrente a compensazione di campo, considerevolmente più costosi (+/- 0,5%). La forma rettangolare consente ai nuovi sensori di guadagnare spazio e di poter essere facilmente installati su una barra di alimentazione.

I sensori di corrente offrono una soluzione semplice e compatta per monitorare i convertitori di frequenza. Inoltre la progettazione meccanica sta sempre più ricorrendo a barre di alimentazione in alluminio che possono essere monitorate con l'ausilio di sensori. La serie HCME ha consentito ad HARTING di ottimizzare il sensore ad anello aperto per i casi in cui è necessario il montaggio su binari per bus. Il risultato sono dispositivi con dimensioni compatte: 6 cm di altezza e 14,5 cm di larghezza. I passaggi per le linee sono larghi fino a 64 mm e alti 21 mm (possibilità di formati speciali). Inoltre, i fori di montaggio sono praticati sulla custodia, attraverso la quale i sensori possono essere montati direttamente sulla linea di corrente utilizzando due viti.

La forma rettangolare consente ai sensori di corrente HCME di essere facilmente montati direttamente sulla linea corrispondente.

I sensori di corrente offrono una soluzione semplice e compatta per monitorare i convertitori di frequenza. Inoltre la progettazione meccanica sta sempre più ricorrendo a barre di alimentazione in alluminio che possono essere monitorate con l'ausilio di sensori. La serie HCME ha consentito ad HARTING di ottimizzare il sensore ad anello aperto per i casi in cui è necessario il montaggio su binari per bus. Il risultato sono dispositivi con dimensioni compatte: 6 cm di altezza e 14,5 cm di larghezza. I passaggi per le linee sono larghi fino a 64 mm e alti 21 mm (possibilità di formati speciali). Inoltre, i fori di montaggio sono praticati sulla custodia, attraverso la quale i sensori possono essere montati direttamente sulla linea di corrente utilizzando solo due viti.

Adatto a temperature estreme

L'ampio intervallo di temperatura da -40 °C a + 85 °C ne consente l'utilizzo anche in condizioni ambientali estreme.

Grazie alla loro elevata affidabilità i sensori sono la soluzione ideale per l'utilizzo nei convertitori di frequenza e per l'alimentazione elettrica di utenze a prestazioni elevate.

Inoltre i trasformatori di corrente HCME sono protetti in modo affidabile dalle interferenze, quali ad es. quelle causate da campi magnetici di linee di corrente esterne.

HMCE - HARTING Current Measurement Eco La serie comprende 7 trasformatori per correnti tra 0 e 5.500 ampere. I sensori HCME hanno guadagnato molto terreno rispetto ai sensori ad anello chiuso. Possono misurare correnti continue ed alternate tra 0 e 50 kHz, con intervallo in ingresso da 0 a 100 kHz nei sensori di corrente a compensazione di campo.

Misurazione di corrente nel catalogo elettronico