Potenze elevate per apparecchiature compatte con il connettore M12 Power con codifica K

M12 è stato il prodotto di punta fra i connettori circolari e per lungo tempo conosciuto come interfaccia per dati e segnali. Per fornire in futuro un'interfaccia compatta e già collaudata destinata ad applicazioni ad elevato consumo energetico, è adesso disponibile la versione dell'M12 con codifica K, omologata in conformità alla norma IEC 61076-2-111. Dotata di quattro contatti di potenza e un PE, può facilmente trasmettere 7 kW a 630 V e 16 A. Una gran quantità di energia in un'interfaccia veramente compatta.

Lo sviluppo della codifica K si è reso necessario poiché la costante tendenza alla miniaturizzazione di intere apparecchiature non solo ha influenzato la tecnologia dei dati e delle reti, ma in maniera crescente anche quella degli azionamenti. Anche in questo ambito si riscontra la medesima tendenza per la trasmissione dei dati: i componenti devono diventare più piccoli, più leggeri e al tempo stesso più efficienti. I connettori circolari sono ampiamente utilizzati in tutto il mondo. Gli M12 con codifica A usati fino ad ora hanno raggiunto i limiti delle loro prestazioni.

Zoccoli M12 a confronto: lato inserzione con codifica K / con codifica L

La soluzione a 7/8" è stato il precedente standard per gli azionamenti elettrici ad elevato consumo energetico. L'M12 con codifica K adesso chiude il vuoto lasciato fra la codifica L in basso voltaggio e l'interfaccia grande da 7/8". Trasmettendo 7 kW, la codifica K sta lentamente raggiungendo i limiti della fattibilità tecnica.

Nella gamma PNO, per l'alimentazione di corrente a basso voltaggio, è disponibile l'M12 con codifica L. Con una tensione di 63 V a 16 A, l'M12 con codifica L è la soluzione standard per I/O box in ambienti Profinet, utilizzate di preferenza nel settore automobilistico. Tuttavia se azionamenti a elevato consumo energetico necessitano di alimentazione mediante un'interfaccia salva-spazio, le specifiche della codifica L non sono sufficienti e vengono ampliate dalla codifica K. Dal punto di vista tecnico-progettuale, l'M12 Power con codifica K colma efficacemente l'ultimo spazio vuoto nel panorama dell'alimentazione elettrica con connettori M12. Con 630 V a 16 A in AC, all'incirca 7 kW, la potenza disponibile è più che sufficiente. 

Per poter alloggiare potenze elevate in una custodia M12 compatta, si è dovuto prestare particolare attenzione ai valori delle distanze minime in aria e alle distanze superficiali, oltre a una sufficiente protezione per l'utente. A quest'ultimo aspetto si è provveduto impiegando un contatto PE collegato direttamente alla custodia, concepito come un contatto anticipato nel lato inserzione, in modo da poter dissipare qualsiasi tensione e addirittura prevenire archi voltaici sulla custodia o fra i contatti.

Lo zoccolo per PCB con codifica K è munito di un isolatore, per mantenere le distanze minime in aria e le distanze superficiali.

Date le specifiche per potenze elevate, lo zoccolo per PCB deve essere protetto dalla formazione di archi voltaici dal lato contatti. Tutti i punti di saldatura sono separati gli uni dagli altri mediante un isolatore, una caratteristica da tenere a mente quando si progetta il PCB. La codifica K sarà disponibile solo nella versione a crimpare, dal lato cavo. Come meccanismo di blocco è disponibile la nota connessione a vite tipica dell'M12, oltre al nuovo blocco PushPull, dotato di un segnale di avviso acustico.